Capezzolo introflesso o piatto: cause rimedi

Capezzolo introflesso o piatto: cause rimedi

Donna verifica capezzolo introflesso

Il capezzolo introflesso è una condizione caratterizzata dall’assenza di prominenza del capezzolo che anziché sporgere è ritratto all’interno del seno. Questa condizione è anche nota come capezzolo piatto o capezzolo retratto.

Capezzolo introflesso: cos’è e quali sono le cause più comuni

Questa condizione può essere congenita o acquisita.

– Nelle forme lievi questa anomalia può essere reversibile se si stimola il capezzolo manualmente o con il freddo

– Nelle forme gravi l’introflessione è permanente.

La retrazione congenita  riguarda circa il 10/20% delle donne e spesso è determinata da dotti galattofori ispessiti e corti.

Le cause di questa anomalia possono essere congenite o acquisite ed in questo caso dovute a cause benigne o maligne.

– Brevità duttale : ossia dotti galattofori troppo corti che trattengono il capezzolo e gli impediscono di uscire

– Predisposizione congenita: presente sino dalla nascita che riguarda circa il 10/20% delle donne

Retrazione acquisita: a seguito di infiammazioni o infezioni tipo la mastite o per interventi chirurgici

-Neoplasie: l’introflessione può essere un segnale a cui prestare attenzione perché può segnalare un cancro al seno

Per effettuare una buona diagnosi bisogna praticare una visita senologica a cui può seguire una mammografia, un’ecografia o talvolta una risonanza magnetica. Se c’è il sospetto di una neoplasia si procederà con una biopsia.

Come capire se hai il capezzolo introflesso

La retrazione acquisita può essere legata a infezioni o infiammazioni del seno a causa di interventi chirurgici, dopo l’allattamento, per l’invecchiamento o a causa di un tumore.

È sempre bene rivolgersi ad un medico esperto per accertare le cause.

Nei casi gravi l’intervento di mastoplastica correttiva è tra i rimedi privilegiati per riposizionare i capezzoli introflessi verso l’esterno per farli apparire di nuovo normali.

L’intervento consiste nel fare un’incisione intorno al capezzolo e spingerlo verso l’esterno eliminando le aderenze che causano la retrazione dei dotti galattofori.

Nei casi più gravi questa anomalia può richiedere anche la rimozione del dotto mammario.

Capezzolo introflesso costo dell’intervento

L’intervento generalmente è semplice e di breve durata.

Il costo dell’intervento varia a seconda della gravità dai 500 agli 800 euro.

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-color: #000000;background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 180px;}
Message Us on WhatsApp